Massimo Ascolto 16/01/2022 15:04

TORRI: «Mourinho vuole un'altra Roma, la rivoluzione è iniziata» - LENGUA: «Squadra da rifondare»

Prima partita di una Roma rinnovata. Senza i positivi al Covid e gli squalificati, ma con in più Maitland-Niles e Sergio Oliveira, i due volti nuovi dei giallorossi arrivati "presto", come chiedeva Mourinho. «Sta facendo le prove per la prossima stagione, la rivoluzione è già iniziata», avverte Piero Torri. «Ora ha la sua squadra? No, la musica non cambia, la Roma è da rifondare», la critica di Gianluca Lengua. «Questa Roma non è né carne né pesce, probabilmente Mourinho ha sopravvalutato alcuni giocatori e in estate è stato sbagliato il mercato», l'analisi di Alessio Nardo.

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della capitale. Buona lettura.

_____

Non chiedo di vedere l' del Triplete, ma con Mourinho vorrei vedere una squadra in grado di trasmettere fiducia per il futuro. La Roma è un punto interrogativo anche per lo stesso Mourinho, in questo momento non è né carne né pesce. Probabilmente Mourinho ha sopravvalutato alcuni giocatori, si può dire a metà stagione che il mercato della scorsa estate non è stato fatto nel modo giusto (ALESSIO NARDO, Tele Radio Stereo, 92.7)

Sembra che Mourinho stia facendo le prove per la prossima stagione. Se ha voluto dire alla società di fare una rivoluzione, credo che questa sia già iniziata. Uno tra Oliveira e Maitland-Niles sarà riscattato e credo che a giugno ci dobbiamo aspettare anche la partenza di qualche insospettabile, oltre all'arrivo di 3-4 giocatori. Mourinho vuole una Roma diversa, forse l'avrebbe dovuto dire in maniera più chiara fin dall'inizio. Forse non si aspettava tutta questa poca personalità (PIERO TORRITele Radio Stereo, 92.7)

Credo che nello schieramento che ha in testa Mourinho il regista possa essere Mkhitaryan. Il tecnico sta cercando di risolvere problemi profondi che ci sono in squadra e l'ingresso di Oliveira può permettere di aggiungere peso offensivo. Maitland-Niles? Va rivisto dopo una settimana di lavoro. Giocare una partita quando non conosci nemmeno i nomi dei compagni è complicato: la prestazione con la non è giudicabile, dopo il match contro il Cagliari sarà possibile avere un quadro migliore (ROBERTO MAIDA, Radio Radio, 104.5, Il Calcio E' Servito)

Un con Oiveira, Pellegrini e Mkhitaryan a centrocampo mi sembrerebbe veramente troppo votato all'attacco. Oliveira? Non sono neanche sicuro che riuscirà a prendere il posto di uno tra Veretout e Cristante. Non sono d'accordo quando si dice che finalmente Mourinho ha la sua squadra: la musica non cambia, qui c'è una squadra da rifondare. Finché non lo capiamo pretenderemo sempre troppo da questa Roma (GIANLUCA LENGUARadio Radio, 104.5, Il Calcio E' Servito)