Massimo Ascolto 14/01/2022 17:48

SCONCERTI: "Abraham mi piace, ma non è un trascinatore" - NISII: "Se la Roma può arrivare a Kamara fa il 3° colpo"

L'attenzione è sempre rivolta al mercato. E, dopo gli arrivi di Maitland-Niles e Sergio Oliveira, "la possibilità di un terzo acquisto non va esclusa, la Roma è pronta a sfruttare le occasioni", sostiene Stefano Agresti. "Il segnale che sta arrivando è chiaro: Roma e Mourinho sono in perfetta sintonia e i due arrivi confermano che è ancora in sella", aggiunge Xavier Jacobelli.

"Sergio Oliveira mi ha colpito per la serietà e la personalità espresse in conferenza stampa", conclude Checco Odddo Casano.

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della capitale. Buona lettura.

_____

Per migliorare livello e rendimento della rosa credo che valga la pena, eventualmente se le condizioni anche di uscita lo permettono, di arrivare ad un giocatore che non sia una scommessa al buio o uno per fare numero e quel nome, per valore tecnico, età, profilo e duttilità, è Kamara del Marsiglia. Azzardo che se la Roma può arrivare a Kamara, fa il 3° colpo (FEDERICO NISII, Tele Radio Stereo, 92.7)

La rosa della Roma è buona, ma dal punto di vista internazionale è modesta. Forse questa non è una squadra adatta a Mourinho. Oliveira? Una squadra non si cambia con un calciatore, ne servirebbero 7 come il portoghese (FABRIZIO RONCONETele Radio Stereo, 92.7)

Soprattutto Spinazzola sarebbe un'aggiunta importante. Oliveira titolare vorrebbe comunque dire togliere il posto a uno tra Veretout e Cristante. La volontà della Roma è quella di cambiar faccia. Abraham mi piace, ma non credo sia un trascinatore (MARIO SCONCERTITele Radio Stereo, 92.7)

L'obiettivo della Roma è vincere domenica, provare a fare 9 punti nelle prossime tre e poi riguardare la classifica per capire quale possa essere il reale obiettivo di questo campionato (CICCIO GRAZIANIRetesport 104.2, 1927 On Air - La Storia Continua...)

Mi auguro che la Roma in questa seconda parte di stagione ci faccia vedere quella crescita che finora non c'è stata. Bisogna trovare continuità di risultati e continuità sul campo dal punto di vista tecnico-tattico (FABIO PETRUZZIRetesport 104.2, 1927 On Air - La Storia Continua...)


Penso che Sergio Oliveira arrivi per fare il titolare, ma sono discorsi relativi. Non è un fuoriclasse, non è il giocatore che cambia la squadra ma è la squadra che deve cambiare. È probabile che aiuti la squadra a cambiare e a giocare un po' meglio. Si dia da fare Mourinho e la Roma per giocare meglio (LUIGI FERRAJOLO, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Sergio Oliveira è un ottimo giocatore, ma non posso pensare che un non titolare del Porto sia titolare a discapito di Veretout. È un giocatore bravo, che si unisce a Cristante, Veretout, Mkhitaryan e Pellegrini. Non è un bambino come Mourinho ha definito Villar e Darboe, ma è alla pari degli altri (FURIO FOCOLARI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Sergio Oliveira è un calciatore alla Mourinho, che può dare quel carattere che serve alla squadra. Il paradosso è che questa proprietà ha i soldi, ma a volte li spende male. Forse alcuni acquisti estivi andavano fatti con un po' di oculatezza (GIANLUCA LENGUA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

In attesa della conferma sul campo, Sergio Oliveira ha espresso dichiarazioni
importanti, ha parlato da leader, da calciatore maturo, l'auspicio è che porti all'interno del gruppo non solo le qualità calcistiche ma anche la sua grande personalità. La Roma ora ha un solo obiettivo: fare più punti possibili, con l'obiettivo di centrare almeno un piazzamento alla prossima Europa League (MAX LEGGERI, Retesport, 104.2)

Sergio Oliveira mi ha colpito per la serietà e la personalità espresse in conferenza stampa. Se porterà in campo la sua mentalità, diventerà un titolare inamovibile in questa Roma. Tutta la squadra deve considerarsi sotto esame, soprattutto il gruppo storico della Roma che in questi anni ha raccolto
solo risultati mediocri sul campo e amare disfatte (CHECCO ODDO CASANO, Retesport, 104.2)

Quello che mi sembra importante delle mosse di gennaio è che i Friedkin seguano Mourinho, non hanno evidentemente nessun dubbio (ALESSANDRO VOCALELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Penso che i Friedkin abbiano puntato tutto su Mourinho, staremo a vedere i risultati. Quest'anno mi accontenterei anche di arrivare decimo, cioè un fallimento totale in classifica, ma avere le idee chiare sul prossimo futuro. Sono decisamente dalla parte di Mourinho (ROBERTO PRUZZORadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)


La possibilità di un terzo acquisto non va esclusa, la Roma è pronta a sfruttare le occasioni. Anche in base alle uscite: convincere Diawara ad andarsene è un’impresa titanica, ma se ci dovesse riuscire…Aveva già poche possibilità prima, ora con Oliveira non giocherà più. Se la Roma riuscisse a togliersi qualche altro ingaggio potrebbe provare a chiudere anche altre operazioni, non mi stupirei (STEFANO AGRESTI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)

Sono poco d’accordo a dare autonomia a un tecnico per la scelta dei calciatori, ma se prendi Mourinho devi seguirlo (FRANCESCO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)

Mourinho è al comando in piena situazione e ha piena fiducia a prescindere dal finale di questo campionato. Serve gente pronta per il presente e per il futuro (ROBERTO PRUZZO, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)

Aver chiuso quelle due operazioni presto permette di accontentare ulteriormente Mourinho. L'obiettivo è quello di accontentare il tecnico e non dargli più alibi magari (FRANCESCO BALZANI, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)

Il segnale che sta arrivando è chiaro: Roma e Mourinho sono in perfetta sintonia e i due arrivi confermano che è ancora in sella. Ora è importante la reazione in campionato (XAVIER JACOBELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)

Credo che Tiago Pinto stia facendo il suo lavoro. Mi sembrano due colpi importanti quelli a segno. Bollito? A me piuttosto pare uno bello al sangue... (ROBERTO INFASCELLI, Tele Radio Stereo, 92.7)

Se hai Mourinho devi lasciarlo fare, non c’è dubbio. Ma mettere le toppe non è la stessa cosa di acquistare un vestito nuovo…Se togli Cristante e Veretout e metti Oliveira e Kamara non fai nessun salto di qualità. Forse si migliora leggermente, ma Veretout l’anno scorso è andato in doppia cifra e Cristante ha fatto la finale degli Europei. È sempre colpa dei giocatori quando non rendono? (FURIO FOCOLARI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)