Massimo Ascolto 15/07/2021 21:00

TORRI: "La decisione di non puntare su Pedro credo sia stata una scelta societaria" - CASANO: "Dzeko? Mourinho sicuramente lo rimotiverà"

Il futuro di Edin Dzeko è tra i temi caldi della mattinata. "Alla Roma serve un grande centravanti, è da 7° posto" il pensiero di Franco Melli. Per Roberto Pruzzo, invece, l'ipotesi di proseguire col collega bosniaco sarebbe la "soluzione più ragionevole".

"È l'anno dell'ora o mai più di Zaniolo, con un allenatore come Mourinho deve buttarsi nel fuoco e seguirlo", dice Andrea Sorrentino.

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della capitale. Buona lettura.

_____

Pronostico un'attesa più lunga per Xhaka rispetto alle ultime indiscrezioni, temo che si debba alzare l'offerta. Non mi stupirei se Zaniolo e Mkhitaryan segnassero più di il prossimo anno... (FEDERICO NISIITele Radio Stereo, 92.7)

Mi hanno detto che per Xhaka la Roma non sia ai dettagli, ci andrei cauto. Sottovalutiamo : secondo me quest'anno ci stupirà. Pedro? Credo che il suo comportamento dell'ultimo anno abbia dato molto fastidio ai Friedkin. Forse la decisione di non puntare su di lui parte da lì, credo sia stata una scelta societaria più che di Mourinho (PIERO TORRITele Radio Stereo, 92.7)

La Roma ha bisogno di costruire lo stadio, è una battaglia che questa società vuole condurre al fianco dei tifosi. Uno stadio per la gente, uno stadio per i romanisti. E' fondamentale la revoca della pubblica utilità sul vecchio progetto per iniziare un nuovo iter. Sono convinto che i Friedkin, come avvenuto con Mourinho e in altre situazioni, con grande serietà se gli sarà permesso porteranno a termine l'opera. ? Mourinho sicuramente lo rimotiverà, ma non basta solo il bosniaco per un campionato da vertice (CHECCO ODDO CASANO, 1927 On Air - La Storia Continua...)


Tiago Pinto in ottica cessioni si sta muovendo bene (ROBERTO INFASCELLI, Tele Radio Stereo, 92.7)

Mourinho considera veramente Zaniolo un valore aggiunto, ma ci sono incognite che conosciamo. È l'anno dell'ora o mai più di Zaniolo, con un allenatore simile deve buttarsi nel fuoco e seguirlo. Attenzione, però: se il portoghese vede che un giocatore non si allena al massimo, diventa il suo peggior nemico. Mi risulta che gli abbiano dato rassicurazioni sul fatto che il club si stia muovendo sul mercato in base alle sue richieste (ANDREA SORRENTINOTele Radio Stereo, 92.7)

Credo che possa fare ancora la differenza nonostante i suoi 35 anni, mi sembra di aver capito che abbia iniziato questa nuova stagione con grandi motivazioni, entusiasmo e un feeling speciale con Mourinho. Questo è un fatto importante per la Roma (GUIDO D'UBALDO, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Credo che dalla stagione dello scorso anno siano tutti giocatori da recuperare ad eccezione di qualcuno come Veretout (GIANLUCA LENGUA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Non si tratta di recuperare qualcuno, ma di rendere di più con Mourinho. Non ha senso dire che bisogna recuperare Mkhitaryan: ha fatto una stagione straordinaria. Tutti con un allenatore come Mourinho devono migliorare e trovarsi in sintonia (LUIGI FERRAJOLO, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Come verrà recuperato sarà fondamentale per la Roma. Credo che le fortune dei giallorossi dipendano dal ritorno di Zaniolo, da giocatori come Pellegrini e soprattutto da  e Smalling al massimo (ALESSANDRO VOCALELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Penso che la grande variabile per il salto di qualità della Roma possa essere Zaniolo (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)


La Roma ha bisogno di prendere un grande centravanti, è un attaccante da 7° posto, avete visto che stagione ha fatto lo scorso anno? Per inaugurare veramente un nuovo corso, la Roma avrebbe bisogno di un grande centravanti e magari tenere il bosniaco come soluzione di scorta (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio lo Sport)

La soluzione più ragionevole con sarebbe quella di proseguire ancora con lui almeno nella prossima stagione (ROBERTO PRUZZORadio Radio, 104.5, Radio Radio lo Sport)

può essere un’arma fondamentale nello scacchiere di Mourinho ma non è scontato che rimanga alla Roma. Con programmi il presente, non il futuro (STEFANO AGRESTIRadio Radio, 104.5, Radio Radio lo Sport)

Quello che mi fa stare tranquillo sono le forti motivazioni che Mourinho sa creare. Quello che lui riuscirà a prevedere, a leggere prima certe situazioni… (UBALDO RIGHETTI, Tele Radio Stereo, 92.7)