Massimo Ascolto 24/03/2021 17:45

VOCALELLI: "Fonseca è destinato ad andare via" - NISII: "Non sarà l'allenatore della Roma" - LEGGERI: "Ma sarebbe giusto dargli una possibilità"

Il futuro della panchina della Roma è al centro delle discussioni, sia nella rassegna stampa che nei discorsi radiofonici. "Tra Allegri e Sarri sceglierei il primo: riporterebbe la normalità a Roma", l'opinione di Massimiliano Magni. "Tra Allegri e Sarri, vedo il secondo più compatibile con il progetto tecnico e finanziario che attualmente la Roma può sviluppare" argomenta Andrea Pugliese. "Il portoghese non è stato messo in condizioni di lavorare seriamente" dice Mario Mattioli.

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della capitale. Buona lettura.

_____

Per la prima volta le parole di Fonseca nel post partita mi sono sembrate un involontario lascito, un ammonimento da parte di un allenatore che psicologicamente e inconsciamente ha preso atto di un limite e lo consegna ad un suo successore. Questo lo concedo a Fonseca solo per l'amarezza del momento e la gestione dialettica di un post partita amaro. Ma lui in primis deve essere settato sul presente. Scommetto che non sarà l'allenatore della Roma per un motivo semplice e logico: se si avesse avuto questa intenzione, sarebbe stato già confermato (FEDERICO NISIITele Radio Stereo, 92.7)

Sinceramente spero che la Roma prenda Allegri. Alcuni pensano di aver capito dalle sue parole che si stia avvicinando alla Roma, ma se ha accettato di fare quella ‘carrambata’ a Sky vuol dire che non ha ancora una squadra. Infatti adesso tutti lo cercano… (MARIO SCONCERTITele Radio Stereo, 92.7)

Se Fonseca dovesse vincere l'Europa League, resterebbe. Penso che sarebbe strano mandarlo via. Ma non mi sembra che i Friedkin siano convinti del portoghese (STEFANO AGRESTI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Fonseca è destinato ad andar via, mi sembra un rapporto finito. Non si può ricominciare una stagione in cui hai dubbi, non detti e poche convinzioni. Temo Sarri perché se dovesse arrivare, passerebbe il messaggio che basta prendere un , un centravanti e un terzino. Questo è il pericolo (ALESSANDRO VOCALELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Mi auguro che Fonseca vada via perché lavorare nelle condizioni in cui sta lavorando da un po' mi sembra assurdo. Sto facendo quello che può con la squadra che ha. Certo è pesante che abbia sempre perso con le rivali e questo è un fattore non dalla sua parte, ma ha tanti altri meriti che vengono completamente dimenticati, come se la Roma fosse partita per vincere campionato e coppa. Non capisco una società che sta decidendo tra Sarri e Allegri, sono completamente diversi (LUIGI FERRAJOLO, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

A Fonseca non sarebbero piaciute le dichiarazioni di Pellegrini...La Roma non deve fare l'errore di rovinare questo finale di stagione, deve cercare con le unghie e con i denti una qualificazione alla e poi può andare in semifinale di Europa League (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

Comprendo poco questa corsa ai rinnovi di contratto che si è scatenata in casa giallorossa: con tutto il rispetto per Cristante, buon calciatore ma non un fenomeno, penso che in questo momento non bisognerebbe premiare nessuno, visto che la Roma è sesta in classifica. Allenatore? Non capisco perché si sostiene che Allegri sia il candidato principe per la prossima stagione e contemporaneamente si parla di questo database di Gould che aiuterà i Friedkin a scegliere il nuovo tecnico. Qual è la reale strategia? Continuo a pensare che sarebbe giusto dare a Fonseca una possibilità, anche in vista del doppio match europeo: non si sta creando il miglior clima per preparare al meglio le gare con l'Ajax (MAX LEGGERI, 1927 On Air - La storia continua)

Con l'Ajax la Roma non è favorita. Per la panchina prenderei Sarri perché, al di là delle apparenze, sa lavorare, ha idee, ha fatto un meraviglioso qualche anno fa e potrebbe ripetersi alla Roma. Ha bisogno di qualcosa che combatta la routine. Se la Roma non va in , è molto grave. Ma penso che arrivarci sia difficile, se non impossibile (FRANCO MELLI, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)

La Roma deve ritrovare i suoi migliori calciatori e ricaricarsi in vista della doppia sfida europea. Sarebbe il caso che la società intervenisse a livello comunicativo sul tecnico, per spegnere almeno momentaneamente tutte queste voci. Per scegliere uno come Sarri o un tecnico come Allegri, non servono i database (CHECCO ODDO CASANO1927 On Air - La storia continua)

Fonseca è un allenatore perbene ma ha un caratteraccio. Negli spogliatoi ci sono giocatori importanti, a prescindere dal rendimento, e ha un cattivo rapporto con tutti, è permaloso. Al di là dei meriti che sicuramente ha, perché non dobbiamo dimenticare che la Roma è l'unica squadra nelle coppe europee, sono convinto che non sarà l'allenatore della Roma il prossimo anno a meno che non vinca l'Europa League. Allora forse sarebbe difficile mandarlo via, ma potrebbe essere lui ad andarsene (FURIO FOCOLARIRadio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)


Non credo che un allenatore come Allegri vorrebbe andare alla Roma e ripartire dall'Europa League (NANDO ORSI, Radio Radio 104.5, Mattino - Sport e News)

Tra Allegri e Sarri sceglierei il primo: riporterebbe la normalità a Roma, ma temo non siano ancora maturi i tempi per un tecnico del suo calibro (MASSIMILIANO MAGNI, Retesport, 104.2)

Difficilmente Fonseca resterà. Tra Allegri e Sarri, vedo il secondo più compatibile con il progetto tecnico e finanziario che attualmente la Roma può sviluppare. Allegri pretende investimenti, a mio giudizio, difficili da soddisfare (ANDREA PUGLIESERetesport, 104.2)

La Roma sta facendo una stagione al di sotto della sufficienza, non c'è stata un'evoluzione, ha perso tutte le partite che avrebbero potuto dare una svolta. Fin qui stagione deludente, tenuta in piedi dall'Europa League (ROBERTO PRUZZORadio Radio 104.5, Mattino - Sport e News)

Fonseca non è né un somaro, né un fenomeno: è proprio questo il punto, alla Roma serve qualcosa in più (ILARIO DI GIOVAMBATTISTARadio Radio 104.5, Mattino - Sport e News)

Qualsiasi allenatore dovesse arrivare, la Roma dovrà prendere tre titolari: , centrocampista e centravanti. La base di partenza, però, è ottima (GIANLUCA PIACENTINI, Retesport, 104.2)

Fonseca è stato messo in discussione fin dal primo giorno di ritiro, non è possibile che a Roma quando vinci sei un fenomeno e quando perdi sei un somaro. Il portoghese non è stato messo in condizioni di lavorare seriamente (MARIO MATTIOLIRadio Radio 104.5, Mattino - Sport e News)

Temo che quello che è accaduto dopo sia un po’ quello che è successo dopo la gara col Siviglia: questo è quello che filtra da Trigoria. Devi avere certezze per fare la gara con squadre come Atalanta, o , e di Fonseca si parla già al passato… (FRANCESCO BALZANI, Centro Suono Sport, 101.5, Te la do io Tokyo)

Stagione insufficiente finora per la Roma in campionato, teoricamente è settima (FURIO FOCOLARI, Radio Radio 104.5, Mattino - Sport e News)

Credo che più o meno la Roma stia facendo un campionato sufficiente, è comunque ancora in lotta per l'obiettivo stagionale e francamente ci sono squadra più forti. Senza Europa avrebbe avuto 7-8 punti in più (STEFANO AGRESTIRadio Radio 104.5, Mattino - Sport e News)