Massimo Ascolto 08/12/2019 15:44

ORSI: "Credo che la storia tra la Roma e Florenzi sia ormai finita" - RUGGERI: "Mirante ottimo, ma nel gioco con i piedi è mancato Pau Lopez"

A due giorni dal pareggio di San Siro contro l', nell'etere romano si continua a parlare della prestazione dei giallorossi: "A me la Roma è piaciuta. La partita è stata studiate bene da Fonseca, nei primi trenta minuti i giallorossi hanno quasi dominato l’. Nel secondo tempo ha preso delle contromisure", questo il commento di Davide Moresco.

Nando Orsi parla invece della questione : "La storia tra la Roma e credo che ormai sia finita purtroppo. Lui non è un terzino ed è un esterno d’attacco difensivo. Non ha le caratteristiche degli esterni che ha la Roma ora. Fonseca non lo vede quindi andrà via"

_____

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

Mirante come ha giocato benissimo, ha fatto due interventi decisivi. Però hai perso un giocatore in fase di costruzione. Quando la Roma appoggiava indietro mancava lui che sapeva impostare con i piedi. Pau Lopez è mancato in questo (MASSIMO RUGGERITele Radio Stereo 92.7)

A me la Roma è piaciuta. La partita è stata studiate bene da Fonseca, nei primi trenta minuti i giallorossi hanno quasi dominato l’. Nel secondo tempo ha preso delle contromisure (DAVID MORESCOTele Radio Stereo 92.7)

per Fonseca è una riserva ormai è chiaro. Lui non lo vede terzino e davanti si gioca il posto con giocatori più tecnici di lui. Non si vede più dentro la Roma secondo me (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, Il calcio è servito, 104.5)

La storia tra la Roma e credo che ormai sia finita purtroppo. Lui non è un terzino ed è un esterno d’attacco difensivo. Non ha le caratteristiche degli esterni che ha la Roma ora. Fonseca non lo vede quindi andrà via (FERNANDO ORSI, Radio Radio, Il calcio è servito, 104.5)

Fonseca non vede in nessun modo nel suo modulo; in nessuna posizione. Credo sia difficile l’ipotesi Cagliari, per il fattore stipendio. Lui a gennaio andrà via, anche perché c’è l’Europeo a giugno e se non gioca Mancini non può convocarlo (STEFANO CARINA, Radio Radio, Il calcio è servito, 104.5)