La penna degli Altri 14/06/2021 07:23

Una Spina nel fianco degli altri

Spina, come lo chiama affettuosamente anche Mancini, è il simbolo di questa Italia che ha coraggio e va sempre all'assalto per prendersi la vittoria. Parte da terzino, ma fa l'ala. Semplicemente è l'uomo in più. Sbuca dietro le spalle di Insigne per dare un senso a ogni azione.  di piede, sinistro di fascia. Mancini lo ha spinto in attacco e davanti ai suoi colleghi. Titolare scelto. E preferito anche al neocampione d'Europa Palmieri. Spinazzola va sempre al massimo. Se il ct potesse, lo metterebbe sotto una campana di vetro. Perché il suo rendimento, quando sta bene, fa sempre la differenza. Basta analizzare le cifre che lo hanno accompagnato nell'ultima stagione con la Roma: 2 gol, 24 cross riusciti, 4 assist e 37 occasioni create. Ma di presenze, in 51 partite, ne ha fatte 39, solo 27 in campionato. Gli infortuni hanno inciso nel momento clou della : Spinazzola si è fatto male ad Amsterdam dopo 29 minuti e ha saltato il ritorno contro l'Ajax. Ricaduta al flessore, a Manchester e sempre all'andata, restando in campo appena 37 minuti.

(Il Messaggero)