La penna degli Altri 15/06/2021 07:15

Mou ordina: «Voglio attaccanti non egoisti». E Dzeko ora spera

LEGGO (F. BALZANI) - L'attaccante perfetto esiste? Forse no, ma di grandi bomber Mourinho se ne intende. Nei primi due posti lo Special One mette Kane e Benzema. Non Ibra, Ronaldo o Drogba. Il perché? Lo ha spiegato ieri a Talk Sport fornendo ottimi spunti per il mercato della Roma: Ci sono quegli attaccanti che quando non segnano comunque continuano a giocare. Kane è uno di quelli. Sul gol di Sterling pur non toccando la palla ha fatto metà del lavoro. Se pensi a Rooney, lui era un numero 10 ma a volte faceva il centrocampista: questi ragazzi hanno di più che la sola finalizzazione. E' così pure Benzema.

Poi prosegue: Gli attaccanti egoisti? Il loro problema è che quando non segnano non fanno nulla. Trovatemi un attaccante egoista che faccia 30 gol e lo metto nella valigia per Roma. Un indizio importante. Gioisce che è proprio quel tipo di attaccante. Decisivo sarà l'incontro tra il suo agente e Pinto in questi giorni. Nell'identikit finiscono pure Daka del Salisburgo e ovviamente Belotti che non a caso Mou stima dai tempi in cui allenava il Tottenham.

L'alternativa? Trovare un bomber egoista da 30 gol a stagione. Davanti Josè potrà contare pure sul ritorno di Zaniolo (al lavoro col personale trainer pure in vacanza). Mkhitaryan ed oltre a dover valutare Kluivert e Pedro. Un rinforzo ci sarà, ma il grosso del budget sarà speso a centrocampo dove oltre a Xhaka si punta pure a Sabitzer e Kokcu. Per la difesa spunta la candidatura di Rojas del River Plate. Ritiro: la prima parte sarà a Trigoria poi la Roma giocherà amichevoli in Austria dove resterà almeno 7 giorni. Fitto mistero pure sulla presentazione di Mourinho. Ma ormai si sa: ai Friedkin piacciono le sorprese.