La penna degli Altri 20/05/2021 07:59

Papà Scamacca: tante ruggini e troppe versioni

Gianluca Scamacca si è allenato normalmente, circondato dal muro del . Chi ha avuto modo di incrociarlo lo definisce molto scosso, ma sottolinea come il ragazzo stia cercando di tenere la barra dritta. Prove di normalità anche a Trigoria, dove la Roma, che lavora per inasprire la sicurezza interna ma è comunque sollevata che nessuno si sia fatto male.Tante le voci che si sono rincorse in queste ultime ore, tutte smentite: da Conti e Scamacca che avevano vecchie pendenze economiche (falso) o di natura privata (falso), a presunte telefonate del ragazzo per scusarsi a nome del papà (falso anche questo). Le uniche parole di Gianluca sono quelle di martedì sera: “Abbiamo rapporti saltuari, lo vedo pochissimo. Ma è una storia familiare che preferisco tenere per me. Sono dispiaciuto e scosso“. Silenzio anche da parte del resto della famiglia. I motivi del gesto del padre continuano ad essere misteriosi, anche se sembra ce l’avesse con la Roma da tempo, per rancori di vecchia data a cui nessuno ha saputo dare una risposta.

(gasport)