La penna degli Altri 30/05/2021 07:59

Due bomber per Mou: la Roma tratta Belotti e non si esclude la conferma di Dzeko

IL TEMPO (A. AUSTINI) - Il Gallo e il Cigno. Non siamo allo zoo, tantomeno in una fattoria, semplicemente si parla del possibile attacco futuro della Roma.

Belotti e insieme, un’idea che prende corpo a Trigoria. Perché uno non esclude I’altro. Anzi. Averli entrambi farebbe comodo a Mourinho, che immagina una squadra plasmabile: dal a un modulo con due punte in campo, la nuova Roma dovrà essere capace di cambiare pelle spesso. Con la probabile conferma di Borja Mayoral - ancora da capire se col rinnovo del prestito o con l’acquisto anticipato a titolo definitivo per 15 milioni - il tecnico sarebbe soddisfatto di avere in rosa tre pedine tra cui scegliere in attacco, oltre alla folta batteria di esterni. E per questo intende contattare nel giro di qualche giorno: l’intenzione al momento é quella di puntare sul bosniaco, che Mourinho considera un leader importante nel gruppo, anche se le vie del mercato sono infinite.

Belotti, che oggi verra inserito da Mancini nei convocati per gli Europei, rappresenta invece per condizioni contrattuali (va in scadenza tra un anno) la classica occasione di mercato, Tiago Pinto ha dato mandato ad un agente di portare avanti la trattativa col Torino e intanto ha incassato l’ok di Mourinho. Si può prendere un prezzo più basso del suo reale valore, una ventina di milioni circa, magari puntando su un prestito biennale e riscatto obbligatorio, che dovrebbe prima passare per un rinnovo col Torino.

Non è il solo centravanti nel mirino, ma comunque uno dei pochi nomi, insieme al Rui Patricio e al centrocampista Xhaka, che non sono stati smentiti nelle quotidiane  verifiche sui reali obiettivi giallorossi. Gli ultimo «no» di una lunga serie sono arrivati ieri sul tedesco Boateng (nel mirino della Lazio) e il centrocampista del Leverkusen Demarai Gray.

Intanto si avvicina alla conferma in giallorosso Mkhitaryan. Fino a ieri sera l’armeno non ha inviato la «pec» per attivare la clausola valida fino a domani, che gli consentirebbe di svincolarsi a parametro zero dalla Roma. Mourinho gli ha parlato e si è detto pronto a mettere da parte le ruggini di Manchester, Tiago Pinto ha proposto a Raiola un contratto più lungo rispetto a quello annuale che scatterebbe in automatico, dalle parti di Trigoria la fiducia aumenta. Si continua a parlare con l’ per Xhaka, ma la chiusura non è ancora vicina.