La penna degli Altri 23/02/2021 09:23

365 giorni senza di te: un anno fa l'ultima partita della Roma all'Olimpico con i tifosi

IL ROMANISTA (F. PASTORE) - (...) Ventitré febbraio 2020, pomeriggio inoltrato. Il cielo sopra l'Olimpico sembra dipinto e non a caso coi colori della Capitale e della sua squadra. Tutto parla di Lei, quasi si preparasse al commiato. Suggestioni al crepuscolo. La Roma che ospita il Lecce allenato da un suo vecchio tifoso è reduce un periodo difficile: tre sconfitte consecutive. Ma a supportarla c'è il suo pubblico, la sua Curva. (...)  La squadra cala il poker, mentre il tripudio di colori con l'avanzare della notte si trasferisce dal cielo al settore più caldo. (...) È trascorso appena un anno da allora, che però pesa quanto un secolo. Di quelli bui. Il mondo si è chiuso per opporre resistenza al virus che lo ha travolto, tutto si è fermato, molto non esiste più, e anche il calcio ha dovuto arrendersi per qualche mese. (...) Niente più stadio, niente più 90 minuti settimanali (e oltre) di sospensione dal mondo esterno, di sogni, bandiere, colori, calore e cori. Niente di niente. Le partite ci sono ancora, certo, ma a distanza. E si possono seguire soltanto nel modo più freddo possibile: in tv, da lontano, sul divano di casa. (...) Niente più stadio, niente più 90 minuti settimanali (e oltre) di sospensione dal mondo esterno, di sogni, bandiere, colori, calore e cori. Niente di niente. Le partite ci sono ancora, certo, ma a distanza. E si possono seguire soltanto nel modo più freddo possibile: in tv, da lontano, sul divano di casa.

LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE