La penna degli Altri 24/08/2019 09:14

Fonseca scalda Roma e convoca i tifosi: «Orgogliosi di noi»

Poco più di 30mila spettatori (con Pizarro che li saluterà dal campo), con la speranza che crescano. Oggi, perché spesso la maggior parte dei biglietti per l’esordio viene venduto a ridosso della partita e quindi è probabile che domani sera all’Olimpico contro il siano molti di più. E magari in futuro, conquistati da gioco e risultati. «L’ambiente dello stadio è fantastico», ha ribadito anche ieri Fonseca a «Record». Il portoghese lo pensa davvero, al di là delle frasi di circostanza, e in questo ricorda molto , che nel 2013 chiese alla società di fare in modo che alla Roma spettasse la panchina più vicina alla . Riuscì subito a riportare entusiasmo a Trigoria, Fonseca spera di fare lo stesso, a partire da domani. Quando conoscerà, dopo il debutto in amichevole contro il , quello che sarà il suo stadio: rinnovato in alcuni settori (da aree della Tevere ai posti in Monte Mario che hanno preso il posto della Tribuna stampa, rialzata rispetto a prima), identico in altri. Ci sarà il debutto della nuova mascotte, sempre il lupo Romolo ma in versione rinnovata e moderna (con tanto di profilo ), ma ci sarà, soprattutto, il debutto dei nuovi giocatori. «Il mio obiettivo è far sì che la squadra conquisti la fiducia e questo sarà possibile solo con lavoro e dedizione. Non vinceremo tutte le gare, ma dobbiamo fare sentire ai nostri tifosi che siamo capaci di lottare sempre fino all’ultimo minuto. Le persone ci sosterranno e si sentiranno orgogliose di noi, indipendentemente dai risultati. Tutti insieme saremo più forti.I giocatori mitrasmettono l’idea che non sarà facile affrontare questa Roma».

(gasport)