Settore giovanile 13/06/2021 17:28

Roma Primavera, De Rossi: "Grande soddisfazione, oggi tanto sacrificio" - Tall: "Siamo una famiglia"

ROMA TV - Dopo la vittoria per 2-0 sul Milan, l'allenatore della Roma Primavera, Alberto , ha parlato al canale ufficiale del club. Le sue dichiarazioni:

Questo è il modo migliore per arrivare ai playoff...
"È una partita ricca di soddisfazione e considerazioni positive. È tutto partito dal rigore sbagliato dal Milan, altrimenti sarebbe stata un'altra partita. Ma la fortuna deve girare: ci ha praticamente girato sempre le spalle, invece oggi ci ha concesso qualcosa. La squadra ha meritato e ha fatto tutto quello che doveva".

Nelle difficoltà la squadra ha dimostrato capacità di adattamento.
"Sì, c'è stato spirito di sacrificio. Faceva caldo, avevamo qualche ragazzo in affanno e siamo arrivati col fiato corto e senza cambi. Tutti si sono sacrificati, anche cambiando ruolo. È stata veramente una bella soddisfazione per tutti".

La squadra sembra matura anche nei momenti difficili.
"Sì, oggi i ragazzi sono stati bravi a rallentare e palleggiare, non è una cosa di cui di solito siamo capaci. Ci hanno sorpreso, hanno capito la situazione, hanno rallentato e portato a casa una bellissima vittoria".

È diverso arrivare al 3° o 4° posto in classifica.
"Il nostro obiettivo era arrivare nelle prime due in classifica, parlo al passato. Ma quanti punti buttati...So come andrà a finire: non riusciremo ad arrivarci per un punto. L'ho detto ai ragazzi, staremo attenti in futuro. Questa squadra merita di arrivare nelle prime due posizioni".

A seguire ha parlato anche l'attaccante Tall:

Era importante oggi vincere.
"Per la Roma è sempre importante vincere. Contro di noi tutte le squadre giocano come fosse una finale di ".

Sei contento per il gol?
"Sì, per un attaccante è sempre importante segnare. Quando non fai gol, non conta niente. Si può aiutare la squadra, ma per l'attaccante segnare è sempre bello".

Il gruppo è unito.
"Torna la frase importante: la Roma non si discute, si ama. Siamo una famiglia. Non c'è gelosia".

C'è un avversario che temete?
"No, tutti vogliono giocare con noi. Siamo i più forti e dobbiamo dimostrarlo sempre. È meglio sbagliare ora che dopo. Siamo concentrati e abbiamo esperienza, che è la somma degli errori. Questa squadra merita di vincere".