Interviste AS Roma 30/05/2023 19:00

PELLEGRINI: "Sento mia questa squadra. Il nostro un cammino strepitoso" (VIDEO)

Lorenzo Pellegrini, alla vigilia della finale di Europa League contro il Siviglia, ha rilasciato un'intervista all'emittente satellitare. Le sue parole:

Due finali consecutive non le aveva fatte nessuno, hai questa medaglia sul petto...
"Speriamo sia quella giusta (ride, ndr). Sono contento perchè sento questa squadra mia. Abbiamo fatto un cammino strepitoso, pieno di difficoltà. In alcune gare c'è stato bisogno di più sacrificio. Non vediamo l'ora di giocare"

L'appartenenza e la complicità sono gli elementi principali di questa squadra?
"Ci sono stati tanti cambiamenti, e a volte quando si cambia si può perdere la via. Insieme a Mancini, Spinazzola e Cristante abbiamo cercato di creare un gruppo, da fuori diamo l'idea di essere un gruppo vero ed è questo il bello"

La formazione?
"Non la sappiamo (ride, ndr)"

Domani uno stadio giallorosso...
"Quest'anno, ma anche lo scorso, è capitato spesso che i tifosi giocassero con noi. Mi sento orgoglioso di questa empatia che si è creata, può sembrare scontato ma non lo è. La nostra gente si rispecchia nella squadra, noi siamo un orgoglio per loro e loro lo sono per noi"

(Sky Sport)

GUARDA IL VIDEO


Il capitano giallorosso ha parlato anche ai microfoni ufficiali del club: "Il nostro cammino non è stato breve. È stato anche difficile, abbiamo lottato e ci siamo sacrificati per essere domani a Budapest. Il nostro desiderio è quello di giocare la finale a coronamento di tutto lo sforzo che abbiamo fatto per raggiungerlo".

Un anno dopo un'altra finale europea. È qualcosa di storico e importante.
"Sì, se l'anno scorso un po' ci si aspettava che la Roma arrivasse in finale, anche se non era scontato, quest'anno è stato un cammino incredibile, una cosa meravigliosa quello che la squadra, e tutti, è riuscita a fare. Non è un caso, certifica il cambio di mentalità che c'è stato".

Budapest appuntamento storico, non mancherà il supporto dei tifosi.
"I nostri tifosi sono stati eccezionali dal primo giorno con noi. Quando penso ad un cammino grande, difficoltoso, pieno di sacrifici ma che ti porta tanta gioia, mi riferisco non solo alle persone qui dentro, ma a tutti quanti qui a Roma. Si percepisce un amore fuori dal comune, questa è una cosa di cui tutti rimangano estasiati. Sono la persona più felice del mondo a rappresentare queste persone in campo e lo sarò domani in una finale europea".