Interviste AS Roma 18/06/2021 10:20

MOURINHO: "Sergio Ramos? Solo un top club può accontentare le sue richieste economiche. Grealish costa molto, non è per la Roma"

Continua l'analisi di Josè Mourinho su Euro 2020. Il tecnico della Roma, per il Sun, ha parlato anche del connazionale Cristiano Ronaldo, esaltandone le doti:

"Ronaldo prima o poi diventerà il più grande marcatore del calcio internazionale. Con i due gol per il Portogallo contro l'Ungheria, ha 106 reti messe a segno per il suo paese - solo tre dietro l'iraniano Ali Daei - e ha battuto il record di Michel Platini di gol alla fase finale degli Europei. I suoi 11 gol agli Europei sono i gol che mi piacciono nel suo record, ci sono tanti gol contro Andorra o Lussemburgo ma questi sono quelli che contano. Ha dimostrato ancora una volta di essere ancora un top player. Non farà il tipo di corsa che ha fatto Kylian Mbappe contro la Germania, ma segnerà gol fino al suo ultimo giorno in campo. Come previsto, Cristiano e Romelu Lukaku sono già lì con due gol ciascuno. Insieme a Harry Kane, Karim Benzema e Mbappe, si contenderanno la Scarpa d'Oro".

(thesun.co.uk)

VAI ALL'ARTICOLO

Ancora Mourinho ha rilasciato un'intervista ad un altro media inglese. Parlando dell'addio di Sergio Ramos al : "È il tipo di giocatore che pensi possa concludere la sua carriera al . È abbastanza sorprendente che non sia successo. Nonostante gli infortuni in questa stagione lo abbiano tenuto fuori per un paio di mesi e la decisione di Luis Enrique di lasciarlo fuori dai convocati per gli Europei, questo non toglie che sia ancora un ottimo giocatore, capace di giocare per un altro paio di stagioni ad un ottimo livello. Immagino che lo vedremo giocare in un ottimo club. Solo un top club sarà in grado di soddisfare le sue richieste economiche".

Altro nome accostato alla Roma, quello di Grealish, 'smentito' da Mourinho: "Penso che Grealish sappia dove vuole andare, penso che conosca il tipo di club che lo può comprare. Anche il mio amico Christian Purslow (presidente dell'Aston Villa, ndr) conosce il valore del giocatore e ovviamente non è per la Roma. Se fosse per il calcio italiano sarebbe un club diverso, non per noi".

Jose Mourinho parla così invece di Eden Hazard"È un giocatore fantastico, un giocatore straordinario, ma con un modo di allenarsi terribile. Puoi solo immaginare cosa sarebbe con un atteggiamento super professionale. È un padre di famiglia e un giocatore di grande talento, ma non lavora molto. Quando entra in campo non vedi il riflesso di una settimana di lavoro, vedi solo il riflesso del suo talento. Quando è andato al ho pensato wow, andrà nel più grande club del mondo e avrà una grande pressione su di lui, ho pensato che avrebbe vinto il Pallone d'Oro".

Questa sera andrà in scena il derby britannico tra Inghilterra e Scozia e José Mourinho lo ha 'letto' in anticipo sulle pagine inglesi. Secondo l'allenatore della Roma "McTominay dovrebbe giocare in difesa con la Scozia", in modo da "limitare Raheem Sterling e Marcus Rashford e inserire Gilmour a centrocampo".

Le parole dello Special One: "Steve [Clarke] merita tutto il rispetto e l'ultima cosa che voglio fare qui è criticarlo, è solo la mia opinione come quella di chiunque altro. Il fatto che McTominay possa giocare in difesa è indubbio: è più veloce di Grant Hanley e penso che la Scozia abbia bisogno di velocità contro Sterling e Rashford – attaccheranno lo spazio alle spalle dei difensori".

Continua Mourinho: "Perdi un centrocampista molto forte? Sì, ma [Stuart] Armstrong e [John] McGinn sono buoni giocatori che sono intensi e recuperano palloni e il ragazzo, Gilmour, darà loro un punto di riferimento perché vuole sempre la palla. Se lo guardi fisicamente pensi, 'lo faranno a pezzi', ma lo faranno solo se arriveranno in tempo, ed è molto bravo e molto veloce con la palla. E spesso, se un giocatore vuole entrare e contrastarlo, arriva troppo tardi, è già andato via".

La conclusione del portoghese: "Quindi se la Scozia giocasse a cinque in difesa con Scott nel quintetto difensivo, possono mettere il giovane a giocare a centrocampo, e questo aiuterebbe contro il ritmo dell'Inghilterra".

(talksport.com)

VAI ALL'ARTICOLO ORIGINALE