Altre 13/06/2021 16:07

DI GIOVAMBATTISTA: "Alcuni nomi accostati alla Roma sono improbabili, ma anche Mou lo era" - SABATINO: "Ramos sarebbe un gran colpo"

La Roma continua a lavorare sul mercato in vista della prossima stagione. Stando alle ultime voci sarebbe lo stesso José Mourinho, nuovo tecnico giallorosso, a muoversi in prima persona per provare a portare nella Capitale alcuni acquisti. Non tutti però credono a questo tipo di comportamenti, come Guglielmo Timpano: "Sulle chiamate fatte da Mourinho ad alcuni giocatori ci ho sempre creduto poco, ma la notizia su Sergio Ramos mi ha fatto drizzare le antenne. Sarò io ad essere troppo ottimista?".

I grandi nomi non mancano e la sensazione è che la società potrebbe davvero mettere a segno il grande colpo durante la prossima finestra di mercato. "La Roma ha preso il re degli allenatori, il re della comunicazione italiana, ora manca un colpo importante, uno alla Mbappé" è il pensiero di Gianluca Lengua.

________

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della capitale. Buona lettura.

________

Su Xhaka mi ha colpito un commento di un tifoso dell’: “Da quando c’è lui non siamo mai arrivati in ”. La Roma ha preso il re degli allenatori, il re della comunicazione italiana, ora manca un colpo importante, uno alla Mbappé. Riguardo Kluivert, il gradimento di Mourinho è fermo al 2017: poi ha più parlato di lui? (GIANLUCA LENGUA, Radio Radio, 104.5, Il calcio è servito)

Dalla scintilla-Mourinho si è alzato anche il tiro dei nomi che vengono accostati alla Roma. Alcuni forse sono improbabili, ma anche Mourinho era razionalmente improbabile (FRANCESCO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Il calcio è servito)

Sulle chiamate fatte da Mourinho ad alcuni giocatori ci ho sempre creduto poco, ma la notizia su Sergio Ramos mi ha fatto drizzare le antenne. Sarò io ad essere troppo ottimista? (GUGLIELMO TIMPANO, Tele Radio Stereo, 92.7)

Ramos sarebbe un gran colpo, c’è sempre il problema dell’ingaggio ma abbiamo capito come Mourinho vuole impostare la sua Roma: gente fisica, coraggiosa e che non lesina mai l’impegno. Con lui e potresti andare a fare qualsiasi tipo di guerra, anche in 3… (EMANUELE SABATINO, Tele Radio Stereo, 92.7)

Xhaka è un costruttore di gioco, un regista puro. Questa è una figura che all’interno di una squadra può fare comodo. Avere un giocatore con quelle caratteristiche può essere un vantaggio. Diawara ha caratteristiche da regista, così come Darboe, ma non hanno il fisico. Villar è più una mezz’ala. Immaginando un alla Mourinho, Xhaka sarebbe il giocatore perfetto da mettere al fianco di Veretout (ALESSIO NARDOTele Radio Stereo, 92.7)