Approfondimenti 27/08/2021 15:30

Zorya Lugansk, CSKA Sofia e Bodo Glimt: ecco le avversarie della Roma in Conference League

LAROMA24.IT - Ucraina, Bulgaria e Norvegia. Non esattamente le trasferte più comode, ma all'urna di Istanbul in tal senso poteva uscire decisamente di peggio. Difficoltà logistiche a parte, la Roma debutta in Conference League in un girone assolutamente alla portata. Zorya Lugansk, CSKA Sofia e Bodo Glimt saranno le avversarie dei giallorossi nella nuova coppa europea. Un girone che i giallorossi devono puntare a vincere per evitare la possibilità degli spareggi con le 'retrocesse' dall'Europa League.

ZORYA LUGANSK - Il loro palmares non dice nulla o quasi, solo un campionato vinto nel lontano 1972 quando c'era ancora l'Unione Sovietica e la squadra aveva un altro nome. Attualmente non ha nemmeno uno stadio. Al pari dello Shakhtar, anche lo Zorya è stato costretto a traslocare per via del conflitto in Ucraina (la regione di Lugansk infatti è una delle aree contese tra i separatisti filo-russi e il governo nazionale) e ora gioca le sue partite casalinghe a Zaporizzja. Qualche buon risultato in campionato negli ultimi anni che sono valsi anche il palcoscenico europeo. Per tre volte lo Zorya è riuscito a qualificarsi alla fase a gironi di Europa League, l'ultima lo scorso anno. Il successo della scorsa stagione con il Leicester (peraltro già qualificato) una delle poche note lieta della finora breve esperienza europea degli ucraini. A guidarli c'è Viktor Skripnik, ex bandiera del Werder Brema.

Probabile formazione: Shevchenko; Khomchenovski, Cvek, Vernydub, Juninho; Kochergin, Nazaryna, Buletsa, Gromov, Gladki, Sayyadmanesh. All. Skripnik.


CSKA SOFIA - Chi si rivede. Nemmeno una stagione dopo le strade di Roma e CSKA Sofia tornano di nuovo ad incrociarsi in Europa. Un anno fa il confronto ai gironi di Europa League: all'andata all'Olimpico finì 0-0, con i bulgari che si presentarono senza allenatore (il tecnico Belchev fu esonerato pochi giorni prima del match e toccò ad uno dei suoi vice andare in panchina). Al ritorno i giallorossi arrivarono già qualificati ai sedicesimi e Fonseca lasciò spazio al , schierando mezza Primavera e perdendo il match 3-1. Quest'anno nuovo cambio sulla panchina dei bulgari, ora guidati da Stoycho Mladenov, che in passato aveva già allenato il CSKA per alcune stagioni. In rosa qualche volto nuovo oltre ai giocatori già affrontati lo scorso anno, tra cui spicca il capitano Valentin Antov, rientrato alla base dopo la parentesi negativa al .

Probabile formazione: Busatto; Turitsov, Mattheij, Antov, Mazikou; Carey, Geferson, Vion; Yomov, Caicedo, Wildschut. All. Mladenov.


BODO/GLIMT - Dalla quarta fascia potrebbe arrivare forse l'insidia maggiore per la Roma. L'anno scorso hanno vinto a sorpresa il campionato norvegese e nei playoff di Europa League hanno messo in seria difficoltà il Milan, a cui poi hanno ceduto il loro pezzo pregiato Jens Petter Hauge. Quest'anno il Bodo Glimt si presenta ai nastri di partenza delle coppe europee sulla scia di un buon momento di forma in campionato, dove sono secondi a -2 dal Molde capolista (l'Eliteserien infatti è partita lo scorso maggio). Tra gli osservati speciali il capitano e nazionale norvegese3 Patrick Berg.

Probabile formazione: Haikin; Sampsted, Moe, Lode, Bjorkan; Saltnes, Berg, Vetlesen; Solbakken, Botheim, Mugisha. All. Knutsen