Approfondimenti 04/08/2020 19:53

Friedkin VS Al-Baker: tutti i business dei due “contendenti” alla proprietà dell’As Roma

LAROMA24.IT - Dan Friedkin e Fahad Al-Baker. Il futuro della proprietà della Roma è strettamente legato a questi due nomi. Già entro la prima settimana di agosto ha intenzione di chiudere la trattativa per la cessione del club giallorosso e tutto porta a pensare che alla fine sarà il magnate americano a spuntarla sul kuwaitiano.

DAN FRIEDKIN - Thomas Daniel Friedkin, meglio conosciuto solo come Dan, è uno degli uomini più ricchi degli Stati Uniti. Secondo Forbes il suo patrimonio attuale si aggira sui 4.2 miliardi di dollari (ovvero circa 3.75 miliardi di euro). Dopo la morte del padre ha ereditato la società di famiglia, ovvero la Gulf States Toyota Distributors, che nel 2018 ha venduto autovetture per un totale di circa 9 miliardi di dollari, non solo in Texas, Arkansas, Louisiana, Mississipi e Oklahoma, ma anche in Europa. Dan ha poi iniziato a conquistare anche i cieli, fondando e diventando il presidente della Air Flight Heritage Foundation. Non solo, Friedkin è entrato successivamente in maniera massiccia anche nel cinema, con una casa di produzione: il miliardario infatti è il proprietario della Imperative Entertainment con sede a Santa Monica in California.

Negli ultimi anni il texano ha cercato di diversificare ancora di più i suoi investimenti e ha acquistato anche alcuni resort di lusso, in primis l'Auberge Resorts Collection ovvero una serie di hotel, residence e luoghi di soggiorno in posti esotici e dotati dei migliori comfort per i propri ospiti. Connessa a ció c’è anche la sua grande passione per il golf, che lo ha portato a diventare il proprietario anche del Diamond Creek Golf Club nella Carolina del Nord e CONGAREE nella Carolina del Sud. Lo sport è entrato prepotentemente nella galassia Friedkin nell’ultimo periodo, da quando il gruppo ha iniziato a investire nell'NBA: la Friedkin sponsorizza infatti il Toyota Center, l'arena in cui giocano le partite casalinghe gli Houston Rockets, squadra che la società ha provato ad acquistare qualche anno fa, non riuscendo però a portare a buon fine la trattativa. Vedremo se ci riuscirà con la Roma.

FAHAD AL-BAKER - Nelle ultime ore a “complicare i piani” di Friedkin è arrivato Fahad Al-Baker dal Kuwait, che ha formulato una proposta preliminare di acquisto della Roma. AI Baker è accompagnato nel suo tentativo da due soci e da un mediatore che gli ha proposto l'affare. Il kuwaitiano è conosciuto per essere a capo dal 2001 della Winners International Trading, una società a conduzione familiare fondata da lui e da Bader Al Baker. I business dell’azienda sono diversificati in più settori: dall’automotive (noleggio auto e trasporti di lusso) all’energia, una società di servizi aeroportuali specializzata in servizi di ispezione, riparazione e manutenzione, supporto logistico e di soluzioni eco-sostenibile). La Winners è attiva anche nel ramo investimenti con due società: l’AREF Investment Group che si occupa di investimenti in Siria e la Kuwait Syrian Holding Company (in cui Fahad è membro del consiglio di amministrazione), che ha il compito di identificare opportunità di investimento in Siria in progetti di alta qualità nei settori immobiliare, bancario, assicurativo, dell’hospitality e dei trasporti.

Gli “interessi” di Al Baker spaziano anche dal settore della ristorazione a quello dell’hospitality, passando per i trasporti dove è presente con la sua Amirni Transport, che fornisce consegne di articoli industriali, manufatti, petrolio, prodotti chimici e materie prime in tutto il Kuwait e nel golfo Persico. Lo sport è un settore nel quale la famiglia araba non ha ancora investito, la Roma potrebbe essere il primo tassello