Interviste Partita 04/04/2018 23:41

Barcellona-Roma, BRUNO PERES: "Sfortunati negli episodi, non molliamo" (VIDEO)

Queste le dichiarazioni di Bruno , difensore della Roma, rilasciate alla stampa al termine della gara con il :

BRUNO A ROMA TV

Che rabbia.
Abbiamo giocato un gran primo tempo, ci siamo comportati bene, anche dopo il gol abbiamo controllato la gara e creato occasioni. Poi negli episodi, magari, serviva un po' di sfortuna. Ma la squadra si è comportata bene

Impressioni sul campionato e sulla gara di ritorno?
E' finito solo il primo tempo, non abbiamo tempo di lamentarci. Pensiamo a lavorare per il futuro, cercheremo di capire al massimo le indicazioni del mister per arrivare al nostro obiettivo.

Roma all'altezza del ?
Dobbiamo crederci, anche noi abbiamo giocatori in grado di fare la differenza. Se molliamo ora diventa tutto facile per loro. Dobbiamo fare una partita perfetta all'Olimpico, dove sicuramente sarà diversa

La catena di destra di stasera può essere riproposta?
A il mister mi aveva giò detto di farmi trovare pronto, con
stasera abbiamo fatto bene, mi sono trovato benissimo con lui. Partite come queste sono belle da giocare.



BRUNO IN MIXED ZONE

Si poteva fare qualcosa di più?
"Abbiamo fatto un gran primo tempo e un buon secondo tempo, c'è stato quell'episodio in cui siamo stati sfortunati però la squadra ha giocato molto bene davanti al . Dobbiamo alzare la testa e pensare di avere ancora 90' davanti"

Credi che col rigore di sarebbe stata un'altra partita?
"Non credo soltanto con il rigore, abbiamo avuto anche altre azioni, come quella di inizio secondo tempo: se facciamo gol è 1-1. Ora dobbiamo vedere quello che abbiamo sbagliato, mettere la testa a posto e fare la partita perfetta"

La Roma riparte dalla prima parte di partita in cui è sembrato che potesse giocarsela?
"Certo, quando giochi con squadre così non devi avere paura. Devi rispettarle ma non avere paura, abbiamo fatto delle azioni senza fare gol e quando ti capita con squadre del genere non puoi sbagliare. E' il momento di lavorare e combattere al ritorno"