Massimo Ascolto 12/03/2018 22:10

DOTTO: "Rivedremo la Roma di Napoli" - FERRAJOLO: "Passare ai quarti sarebbe una prodezza"

La Roma si prepara per affrontare il ritorno degli ottavi di contro lo Shakhtar Donetsk. Nonostante i giallorossi debbano ribaltare il risultato, per Augusto Ciardi il passaggio ai quarti di finale appare come un obiettivo abbordabile: "Lo Shakhtar non è nettamente più forte della Roma. Non serve un’impresa o un miracolo: la partita è difficile ma è nettamente alla portata di questa squadra". Dello stesso parere anche Guido D'Ubaldo: "La qualificazione ai quarti si è complicata nel secondo tempo giocato in ucraina, ma disputando una partita senza errori la Roma può passare il turno". Più cauto Franco Melli che prevede 90' di sofferenza per i tifosi giallorossi: "Sarà una gara difficilissima per la Roma, servono almeno tre gol per essere sicuri. Con un prodigioso come i giallorossi hanno il 55% di possibilità di passare".

______

Questo e tanto altro in "Massimo Ascolto", rubrica de LAROMA24.IT, curata dalla redazione. Una passeggiata tra i più importanti programmi radiofonici della Capitale. Buona lettura.

_____

  • E bello esserci e partecipare a queste partita, ora deve essere bello anche il risultato (ILARIO DI GIOVAMBATTISTA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • Si gioca per il prestigio e per la crescita a livello internazionale che la società chiede e che da anni non arriva. Se arrivasse tra le prime 8 d’Europa farebbe una prodezza, visto che la Roma non è attrezzata per essere tra le prime 8. La partita perfetta va fatta per 90’, se si gioca mezza partita o si buttano le occasioni allora si fa dura. Ma resta una grande opportunità (LUIGI FERRAJOLO, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • Il lavoro fatto da Di Frnacesco in questi giorni è stato illuminante. Credo che rivedremo la Roma vista a : la Roma dei senatori, dei leader, dei samurai… Hanno capito quanto è importante il passaggio del turno. Ce ne freghiamo delle implicazioni economiche, centrare questo straordinario traguardo è un orgoglio di gruppo. Sono convinto, vedremo una Roma tostissima (GIANCARLO DOTTO, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • E’ la partita più importante della stagione, la Roma deve convivere con questa pressione: il passaggio ai quarti darebbe un senso a questa stagione. La risposta di sul rinnovo non mi è piaciuta assolutamente, si è come tirato indietro, ha fatto la figura di chi non affronta argomenti importanti. Se ambisci a diventare il capitano della Roma non puoi tirarti indietro davanti a domande del genere, e non l'hanno mai fatto. Qual è la sede idonea per parlare del rinnovo? Non lo so, magari prendiamoci un tè in centro... (GIANLUCA LENGUA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • Si sta sottovalutando questa partita, l’1-0 è il risultato meno probabile. Per me è molto probabile che si vada ai supplementari. Replicare la partita di non sarà facile. Per un solo motivo: lo Shakhtar non verrà per attaccare. Servirà una grande prestazione e almeno 2-3 gol, uno solo non basterà. ? La Roma gli ha chiesto di aspettare, per via del FFP.  Ci porteremo questa vicenda molto avanti, non sarà una trattativa semplice e breve (STEFANO CARINA, Radio Radio, 104.5, Radio Radio Lo Sport)
  • La Roma quando trova squadre chiuse fa molta fatica, con il Torino nel primo tempo non c'è stato un tiro in porta... Il problema principale è che questa squadra non ha giocatori che giocano solo a un tocco, venerdì ha lasciato un po' a desiderare. Domani serve una gara di carattere, serve un pizzico di cattiveria in più. Bisogna essere pazienti, basta un gol. L'importante è non subirne, prima o poi il gol lo farà (FABIO PETRUZZI, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 - La storia continua...)

_____

  • La Roma al momento vive un’onda favorevole perché dal gol di Dybala all’Olimpico con la Lazio le cose stanno andando meglio. Siamo rispuntati su anche grazie all’aiuto di qualche astro. Più che giocare 45 o 70 minuti, sarà importante capitalizzare il proprio segmento di partita. La Roma avrà tre avversari: se stessa, lo Shakhtar e il cronometro (FEDERICO NISII, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Il passaggio del turno non sarebbe un'impresa, lo Shakhtar è una buona squadra ma è alla portata, non parlatemi di imprese epiche. Se dovessimo passare il turno e poi incontrare la ai quarti, sarei disposto a giocarmi tutto... Mi dicono che ha tuonato nello spogliatoio all'intervallo di Roma-Torino, poi la squadra ha ricominciato a correre. Chiunque scenda in campo domani si ricordi che ci deve regalare questa soddisfazione. Non me ne frega nulla degli introiti, voglio passare il turno per sognare (MAX LEGGERI, Centro Suono Sport, 101.5, 1927 - La storia continua...)
  • Il vero problema della partita di domani è che non sappiamo che Roma vedremo: se quella di , quella del primo tempo con il Torino o della prima frazione con lo Shakhtar. Noi siamo più in salute, ma lo saranno anche loro rispetto all'andata, dove la Roma ha gettato un'occasione. La Roma deve pensare di fare 2-3 gol, non basta l'1-0. E le parole di mi confortano (FRANCESCO ODDO CASANOCentro Suono Sport, 101.5, 1927 - La storia continua...)
  • L'errore sarebbe sottovalutare la partita. Non si affronta una squadra scarsa e senza pedigree, tutt'altro, anche se lo Shakhtar non è il o il . Fare 75' come a sarebbe una garanzia, sono fiducioso (ANDREA PUGLIESE, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Se la Roma fa il suo, niente di più del suo dovere, nelle prossime 10 partite terza ci arriva serenamente (GIANLUCA PIACENTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Per me lo Shakhtar si giocherà la partita nella prima ora, cercando di segnare. Se vengono per fare la minestra fin dall’inizio, secondo me la Roma ha una chance in più. La chiave della partita sarà la pazienza, si può stare 0-0 fino all’88’ e poi segnare e passare. Servirà dare il 101%, sperando che basti (PIERO TORRI, Tele Radio Stereo, 92.7)

_ _ _

  • Lo Shakhtar non è nettamente più forte della Roma. Non serve un’impresa o un miracolo: la partita è difficile ma è nettamente alla portata di questa Roma (AUGUSTO CIARDI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • Stasera spero in un 1-0. La Roma deve scendere in campo e giocare come sa per almeno 75 minuti, altrimenti rischi di incappare in primi tempi come quello giocato contro il Torino. Se i granata fossero stati più lucidi avrebbero segnato due gol (ROBERTO PRUZZORadio Radio 104,4, Radio Radio Mattino - Sport e News)
  • La Roma ha un vantaggio rispetto alle altre per la corsa alla zona . Un ritorno del Milan mi sembra improbabile. La qualificazione ai quarti si è complicata nel secondo tempo giocato in ucraina, ma disputando una partita senza errori la Roma può passare il turno (GUIDO D’UBALDORadio Radio 104,5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • Per la gara con lo Shakhtar avrei abbassato i prezzi, in un match così importante la Roma ha bisogno del sostegno di più tifosi possibile (ROBERTO RENGARadio Radio 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • Prevedo una gara difficilissima per la Roma, servono almeno tre gol per essere sicuri. Con un prodigioso come i giallorossi hanno il 55% di possibilità di passare (FRANCO MELLIRadio Radio 104.5, Radio Radio Mattino Sport e News)
  • Non è possibile fare un tempo come quello col Torino. Bisogna giocare almeno 70 minuti ad alto livello (ROBERTO PRUZZORadio Radio 104.5, Radio Radio Mattino - Sport e News)
  • Credo che l’unico risultato nei 90’ valido per passare il turno possa essere il 3-1 (GABRIELE ZIANTONI, Tele Radio Stereo, 92.7)
  • La Roma non deve assolutamente ripetere il primo tempo giocato contro il Torino: un conto è lasciare libero di calciare , un altro lasciare spazi alle punte dello Shakhtar che mi sembrano molto più tecniche e abituate ad essere decisive. Lo Shakhtar non è più forte della Roma, ma è più pronto e più abituato a certi appuntamenti. La storia degli ucraini negli ultimi anni è una storia molto più importante e vincente di quella giallorossa (ALESSANDRO AUSTINI, Tele Radio Stereo, 92.7)