La penna degli Altri 17/10/2017 08:20

Roma, Manolas un mese fuori. Ma col Chelsea c’è Strootman

Fuori  e dentro in ed . A Londra non ci sarà il centrale greco, che ieri si è sottoposto agli esami strumentali che hanno confermato l’infortunio contro il . «Lesione di primo grado all’adduttore sinistro», recita la nota della società, che non ha specificato i tempi di recupero. Per  sono comunque previste tra le tre e le quattro settimane di stop. Salterà sicuramente entrambe le gare col Chelsea e quelle di campionato contro Torino, Crotone, . Si spera di recuperarlo per la trasferta di Firenze, il 5 novembre, ma il ritorno del greco potrebbe addirittura slittare a dopo la sosta, in tempo però per il derby di sabato 18.

In un segmento fondamentale della stagione, quindi,  al centro della difesa dovrà fare affidamento su , uno dei migliori con il , e su Jesus, visto che Moreno finora è poco considerato e  non è nemmeno in lista . Sul tema dei tanti infortuni muscolari che hanno colpito la squadra è intervenuto anche il d.g. Mauro , che ieri a Milano ha partecipato al Forum Sport e Business del Sole 24 Ore. «Gli infortuni preoccupano. Guardando le statistiche, quando si cambia metodo di lavoro c’è un rischio superiore, ma molti sono legati alla casualità o alle nazionali». Il dirigente romanista ha poi ribadito la fiducia nel mister. «Non rimpiangiamo o altri, siamo felici di quello che stiamo facendo e contiamo di fare meglio che in passato. La qualificazione? Non facciamo la corsa sull’Atletico ma su noi stessi: la gara di ritorno con loro sarà importante, ma ora pensiamo a fare qualche punto contro il Chelsea».

La squadra oggi parte per Londra, per questioni logistiche l’allenamento di rifinitura si svolgerà a Trigoria. Una situazione inusuale in Europa con un recente, e sfortunato, precedente: la Roma di  nel 2015 fece lo stesso prima della gara (persa 3-2) col Bate Borisov. I convocati saranno ufficializzati questa mattina, ma ci saranno  e , che ieri si sono allenati in gruppo: il primo partirà probabilmente dalla panchina mentre il secondo dovrebbe giocare al posto di Pellegrini.

(corsera - G. Piacentini)