In The Box 12/02/2018 16:02

Chiamiamolo.... il meno possibile

LR24 (AUGUSTO CIARDI) - Ùnder, Undèr, Gengis, Cengiz, Gengo, Turco, Granturco, Cencio, Ànder. Mai calciatore è stato chiamato più volte in modo diverso nel giro di pochi mesi. Mettiamoci d’accordo, meno lo nominiamo meglio è. Non per evitare di sbagliare accento o di aggiungere l’ennesimo nomignolo per facilitare la pronuncia. Ma per far crescere l’attaccante romanista nel migliore dei modi.

Cengiz Under sta portando freschezza, sta dando aria a un reparto d’attacco e a una manovra offensiva che sapevano di viziato, di stantio. Con le sue accelerazioni, le sue conclusioni, la sua estemporaneità. Da affinare, instradare, alimentare. Per il momento basta, sicuramente è bastato per fare fuori le ultime due in classifica, tre gol, assist e tanta vivacità. Soprattutto contro il Benevento, in una giornata diventata un bello spot per la linea verde del campionato: Under più Karamoh più Cutrone. Come studiare a una scuola di recitazione ed essere chiamati per sostituire un prim’attore all’Argentina. Strappando applausi.

Cengiz Under avrà parenti e amici. Non cerchiamoli. Avrà passioni e una fidanzatina. Infischiamocene. Avrà già scelto se preferisce la cacio e pepe o la carbonara. Affari suoi. Lasciamolo in pace, non è il nuovo , non ha voglia di studiare da aspirante plusvalenza. Gli basta studiare l’italiano, magari per dirne quattro a chi vede nelle sue esultanze simil marziali dei riferimenti riconducibili a persecuzioni sanguinarie. Cengiz Under è un calciatore di prospettiva che non si è fatto travolgere dal baratro in cui si è infilata la Roma tutta. Che non si è fatto scoraggiare da chi, proprio dopo quarantacinque minuti della partita di andata con il Benevento, consigliava al suo allenatore di spedirlo ad allenarsi due anni con la Primavera. Un girone dopo ha dimostrato di non avere bisogno della Primavera ma non per questo è diventato il candidato più autorevole al prossimo Pallone d’Oro. Ha appena iniziato a camminare. Lasciamolo in pace. Lasciamo in pace parenti, amici, vicini di casa e fidanzatine. Sforziamoci di non voler sapere neanche che squadra seleziona quando gioca alla PlayStation. Cenger Undiz chi?

@augustociardi - In The Box