Interviste Partita 23/10/2018 23:08

Roma-CSKA Mosca, DE ROSSI: "Inspiegabile la differenza con il campionato" (AUDIO E VIDEO)

Queste le dichiarazioni di , centrocampista della Roma, rilasciate alla stampa al termine del match con il CSKA Mosca:

A ROMA TV

Partita perfetta soprattutto nel secondo tempo, 6 punti e primo posto con il .
Siamo stati bravi, loro sono forti e li abbiamo fatti sembrare peggio di quanto sono. Ci tenevamo tanto, sia per la classifica sia per reagire dopo sabato.

Come si spiega la differenza di continuità tra campionato e champions?
Non me la spiego, sabato i primi 40 minuti erano stati buoni ed era mancato solo il gol. Stasera abbiamo sfruttato le occasioni, contro la Spal siamo stati anche sfortunati e a livello mentale abbiamo mollato.

Trasferta difficile ora a .
Si, non ci piace la classifica ma la meritiamo. A parte la , che è perfetta, le altre non rallentano e non possiamo permettercelo neanche noi.

Come sta?
Ho fatto mezzo allenamento dopo Empoli, c'è sempre bisogno di rifiatare. Ma sono sereno, posso ritrovare la condizione nella maniera migliore perché quando entrano i miei compagni fanno di tutto per portare a casa il risultato.


A SKY SPORT

Capello usava la teoria del 'Gallo Cedrone' anche con lei?
Il mister aveva queste massime ogni tanto, mi hanno riportato a un periodo che ricordo con grande affetto.

Se gioca così con un dito rotto, quando starà benissimo sarà ancora più facile...
Giochiamo bombati come i cavalli per gli antidolorifici... Il dolore lo senti poco ma il problema è che da Empoli ho fatto pochissimi allenamenti in campo con la squadra. La paura mia era di non reggere atleticamente e nel secondo tempo forse sono calato, ma i medicinali aiutano in questi momenti. Dovreste vedermi domani mattina quando scendo dal letto (ride, ndr)

Serve qualcuno di personalità come te, lo hai dimostrato anche stasera. Che momento è questo per la Roma?
Sentivo le parole di Allegri e sentivo che in campionato lo fanno tanto arrabbiare i cali di concentrazione e pensavo al nostro percorso, che non è stato all'altezza delle qualità di questa squadra. Non è tutto perduto, è presto, la prima posizione è parecchio lontana ma noi dobbiamo rientrare tra le prime 4, giocando come stasera coinvolgendo tutti quanti penso che possiamo farcela. Dei cali di rendimento più che di concentrazione sono preoccupanti ed è quelli che dobbiamo evitare. Il momento è molto positivo in e un po' meno in campionato, simile a quello fatto l'anno scorso.

Perché questa differenza di rendimento tra campionato e coppa?
Nonostante la sia veramente una squadra di marziani, ciò che resta alla nostra portata è il campionato, nonostante l'exploit che abbiamo fatto l'anno scorso in
. Dobbiamo tenerlo più a cuore, perché se dovesse succedere qualcosa di particolare, tipo che la fallisca un anno, è l'obiettivo più alla nostra portata. Quindi è li che dobbiamo essere concentrati perché la è fatta di 6-8 partite e il livello si alza e potrebbe non bastare giocare bene come per esempio stasera. In campionato si potrebbe rischiare di fare qualcosa di miracoloso ed è un peccato essere così lontani dalla vetta, non solo per colpa nostra ma anche per meriti loro che le hanno praticamente vinte tutte.

ha parlato della preparazione della partita con la Spal... A chi si riferiva?
Dinamiche molto normali, veramente, che sono il pane di ogni squadra. Forse lo sono di meno in una squadra come la , perché hanno una testa settata per essere professionisti e professionali. Noi siamo in tanti e a volte manchiamo noi anziani, a volte i giovani sono più frizzantini e bisogna tenerli con il guinzaglio tirato, come il mister sa fare benissimo. Non siamo più forti degli altri, ma se stiamo tutti quanti con la testa giusta come il mister cerca di mantenere possiamo fare delle cose molto buone.


IN MIXED ZONE

C'è stata una grande reazione dopo aver perso malamente sabato in questo stadio. Lo stadio ci ha aiutato stasera, bisogna dirlo, ma non è mai facile dopo una sconfitta rientrare qui dentro e avere la personalità per vincere così nettamente. Siamo stati bravi e cercheremo di esserlo più spesso