Coppe europee 04/05/2018 15:41

Roma, l'Uefa non preoccupa: non si prevede alcuna sanzione per società e presidente

La Roma è tranquilla. Non si prevedono infatti sanzioni dall'Uefa dopo l'apertura del procedimento sulle frasi di dette nel postpartita della sfida con il Liverpool e l'"insufficiente organizzazione" di cui viene accusata la società.

Su quest'ultimo punto, la deduzione (errata e fuorviante) di "insufficiente organizzazione" deriva da un modulo, che la Uefa dovrà ancora completare, nel quale sono presenti un’infinità di voci legate alla preparazione del match. Il delegato, al termine del match è costretto ad inserire un commento e a barrare la voce “insoddisfacente”. Ad esempio, alla Roma hanno contestato il numero esiguo dei tornelli per il settore ospiti, nonostante allo stadio Olimpico siano state disputate due finali di e la struttura sia stata catalogata come top dalla Uefa stessa. Tra i commenti figura anche che la polizia ha reso possibile l’afflusso aprendo un ulteriore cancello. Questo significa che la casella barrata sulla singola voce non equivale a dire che l’organizzazione è stata insufficiente.

Per quanto riguarda le espressioni del presidente , la Roma non prevede niente di significativo da parte dell'Uefa, precisando che il presidente non è stato né deferito, né multato e che se la Uefa vorrà procedere dopo aver letto il rapporto del delegato, lo potrà fare a fine stagione.

LR24