Eventi 05/02/2019 10:04

Stadio Roma, Raggi: "Lo stadio si fa. I proponenti potranno aprire i cantieri già quest'anno". Baldissoni: "E' ora che si cominci a costruire" (FOTO e VIDEO)

DAL CAMPIDOGLIO EMANUELE ZOTTI - La sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha convocato per oggi una conferenza stampa sul progetto dello stadio di Tor di Valle. Nel corso dell'incontro, che si terrà nella sala della Protomoteca alle 10.30, sarà presentata alla stampa la relazione tecnica del Politecnico di Torino sul progetto dello stadio richiesta dal Campidoglio. È prevista anche la partecipazione del professor Bruno Dalla Chiara che ha lavorato alla redazione del parere, al fianco di Stefano Brinchi, presidente di Roma Servizi per la Mobilità.

11.45 - Termina la conferenza stampa. A margine è atteso un commento del vicepresidente della Roma, Mauro Baldissoni, presente all'evento. Questo il commento del dirigente romanista: "In realtà questo è solo un passaggio, che ha valore più che altro mediatico e politico, non giuridico. E' stato anche giusto che l'amministrazione abbia voluto fare ulteriori controlli sulla mobilità del progetto, non siamo sorpresi dal risultato perché gli studi sul traffico erano stati fatti in modo professionale, criticità erano state riscontrate sulla ricaduta sulla città, non sull'impianto in sé. Parlavamo di un problema di Roma più che dello stadio in sé, la scelta di favorire il trasporto pubblico e su rotaia ci vede d'accordo. Avete visto cos'è successo con l'apertura della fermata "San Siro" a Milano, portando un aumento consistente delle presenze allo stadio negli ultimi due anni. Abbiamo in mente un'offerta sul servizio che possa favorire una presenza sul sito non solo in occasione dell'evento e questo anche dovrebbe favorire l'afflusso e il deflusso dallo Stadio. E' interesse della Roma, non solo della città, che tutti coloro che debbano venire a vedere le partite lo possano fare nel miglior modo possibile".

L'assessore Montuori ha detto che l'approdo in Consiglio Comunale potrebbe slittare a giugno
"Non parliamo di ipotesi, quello che possiamo fare è continuare a lavorare ogni giorno, come succederà anche oggi, per risolvere quelle che sono le ultime tematiche. Non ci sono controversie ma solo temi tecnici da definire, immaginiamo di riuscire a farlo in tempi molto, molto ristretti. Montuori stesso ha parlato di un mese, da lì ci aspettiamo che sia possibile concludere tutti i passaggi nel giro di poche settimane, il prima possibile. E' tempo ormai che la città abbia la possibilità di vedere un investimento di tale portata e che la Roma possa effettivamente onorare la costruzione".

11.10 - Ora i giornalisti presenti potranno fare le loro domande.
Per la Raggi: chiediamo che tutte le opere pubbliche vengano realizzate prima dell'utilizzo dell’impianto e che magari venga istituito un modellino dello stadio con infografiche che spieghino quanto verrà realizzato.
"Cercheremo di lavorare magari anche all’interno della Casa della Città. Vogliamo essere il più trasparenti possibile e non abbiamo nulla da nascondere"

Per l'ingegner Brinchi: Il Ponte di Traiano ritenete che sia utile? Chi lo finanzierà?
"Il tema è da ricondurre unicamente al Pums. L’obiettivo è spostare il trasporto dal privato al pubblico. Fare nuove infrastrutture nuove mi sembra complicato. Noi vogliamo dare accessibilità a tutti ma con sistemi diversi. Garantire il trasporto pubblico e ridurre la circolazione in macchina"

Per il professor Dalla Chiara: aveva detto che le simulazioni del traffico erano state fatte in giorni sbagliati. Sono state fatte altre simulazioni o sono bastate le informazioni che le avevano dato?
"Il problema c’è e rimane, ma si risolve con un’offerta plurimodale. Ci sono piani d’investimento che abbiamo chiesto che porteranno a essere la Roma Lido competitiva. Dalle nostre analisi si può arrivare a coprire un 58% degli spostamenti. Poi l’utenza va indirizzata ovviamente sul ferro. Questo permette di risolvere il problema. Sul Ponte Traiano? Non fa parte del progetto che ci è stato chiesto di visionare, asseconderebbe la viabilità stradale ma poi andrebbe ad intaccare il resto dell’area"

Per la Sindaca Raggi: quali saranno i prossimi step?
"Più che prima pietra, apriranno i cantieri che direi è un buon risultato. Già oggi pomeriggio ci saranno ulteriori riunioni tecniche tra l'amministrazione e i proponenti, ma non ci siamo mai fermati. Sulla Roma-Lido come sapete stiamo già lavorando con la Regione Lazio, che ha già 180 milioni per l’ammodernamento delle infrastrutture, ai quali si aggiungono circa 40 milioni di Roma Capitale che andranno ad aumentare questi investimenti. Sulla Roma-Lido sono stati già avviati i lavori per procedere all'ammodernamento di quest’opera non considerata tra le migliori d'Europa" 

Per l'ingegner Brinchi: un parere sulla congestione stradale.
"Il Pums non è fatto di opere, ma di interventi su tutta la città. Il traffico sul GRA non arriva solo dalla Magliana, ma anche da Tor Bella Monaca e altre strade. Il Pums prevede una serie di opere che sgravino il GRA e riducano l’effetto della congestione. Ci consente di non far crescere spostamenti su mezzo privato, ma di ridurli. Ogni intervento libera quote di domanda ed è l’effetto complessivo a incidere sulla città"

11.05 - E' il turno dell'ingegner Brinchi: "Partirei dall’approfondimento circa il Pums. Il piano basa le sue radici sul voler cambiare il trasporto muscolare e quindi su ferro e pedonale. Il nostro intento è quello di costruire infrastrutture e regolare la domanda di mobilità. Sul primo punto l’elemento e l’investimento principale sono orientati sul trasporto pubblico su ferro. Trasporto pubblico che nelle zone più esterne della città deve essere rapido e nella parte centrale più diffuso. Nello specifico della collocazione della nuova sede dello stadio: è una zona dotata di infrastruttura di primo livello. Sia la Roma Lido che la FL1 sono di grande aiuto e offrono fino a un 60% della copertura degli spostamenti. Riusciremo a ridurre il numero di auto circolanti. Il piano urbano è ancora in bozza, ma le linee guida sono state dettate dall’amministrazione dal maggio del 2017. Nei prossimi giorni il piano sarà in Campidoglio".

10.55 - Prende la parola il professor Dalla Chiara: "Il nostro studio è stato triplice. La disciplina dei trasporti, l’interesse di chi fa uso della rete ferroviaria a Roma e come ci poniamo rispetto agli obiettivi comunitari. E’ al passo con i tempi il progetto oppure no? Questo è stato il terzo punto. Il parere è arrivato dopo due fasi: una prima di approfondimento fino a dicembre e una seconda di rilevamento del problema sulla viabilità stradale e capire se fosse risolvibile. Il problema è risolvibile attraverso un’offerta multimodale. Non solo con investimenti su ferro. Nella misura in cui queste azioni verranno attuate prima della messa in esercizio dello stadio potranno garantire al tifoso di non utilizzare esclusivamente l’auto. Queste azioni che abbiamo rafforzato vanno attuate in tempi contenuti. Il problema c’è, ma esistono delle soluzioni. Il parere del Politecnico di Torino sulla mobilità è sostenibile".

10.50 - Inizia la conferenza stampa con la Raggi che prende la parola: "Vi ringrazio di essere qui, saluto il professor Dalla Chiara e l'ingegnere Brinchi accanto a me. Siamo qui per illustrare la relazione sullo Stadio di Tor di Valle. Iniziamo annunciando che lo stadio si fa e che i proponenti, se vorranno, potranno aprire i cantieri già quest'anno. Non ero obbligata a richiedere questo parere del Politecnico, visto che la stessa procura aveva già detto che non c'erano problemi sul progetto. Mi sembra che questo parere esterno rassicura e conferma che la modifica rispetto al progetto iniziale va ad impattare in modo positivo sulla città di Roma. Questa amministrazione non è assolutamente contro le opere o le grandi opere, com'è lo Stadio, questa opera rispetta tutti gli standard a livello ambientale. Il parere sarà pubblicato oggi integralmente".

10.40 - E' presente anche l'assessore allo Sport del Comune di Roma, Daniele Frongia.

10.15 - Arriva anche il vicepresidente della Roma, Mauro Baldissoni.